Vertigini

Questa tizia qui che mi tratta da amicone e che è un po’ che mi sta sempre alle costole  ma che io nemmeno mi ricordo bene come si chiama mi dice con fare complice –Sergio resti tu qua a far compagnia a Manuela- e fa per prendere la porta con il pisquano allampanato color cadavere con la barbetta rada che se non c’hai la barba cazzo tela fai crescere a fare.

La maliardona sui trentacinque si ravviva i riccioli neri e risponde seria –Chiara mi posso fidare?- . –tranquilla Sergio è uno serio- Grazie Chiara, non mi ricordavo come ti chiamavi ma apprezzo comunque l’iniziativa promozionale.

La maliardona che sinceramente mi provoca un bel po’ di inquietudine mi guarda sgranando gli occhioni blu cobalto e mi conduce al suo terrazzino con splendida vista sulle raffinerie di Porto Marghera, che è situato all’undicesimo piano e io soffro di vertigini. Mi indica una panchina bianca striminzita e mi si siede a un centimetro di distanza stordendomi con  il suo profumo indiano Patchouli se non m’inganno.

–          ma dimmi un po’ di te Sergio studi o lavori quanti anni hai?- ha un accento che non capisco se è toscano o romano decido quindi arbitrariamente che è di Grosseto.

–          ventitrè – le dico, cercando di non guardare l’abisso sotto di noi e di ignorare nel contempo la scollatura peraltro inutile in quanto il sari che ha addosso è quasi trasparente-  faccio scienze politiche e lavoro in un bar la sera-

–          ah e non ti pesa?-

– no è un bar di vecchiardi ubriaconi giocano a carte, bestemmiano, ordinano bianchini ogni tanto, posso studiare al coperto e bevo gratis: non è male-

–          e la politica?-

–          quest’anno proveremo a occupare,  l’università voglio dire non il bar, il bar non mi pare un obbiettivo significativo, sai non è poi questa multinazionale plutocratica-

ride, mi offre una sigaretta, si mette bene spero di essere all’altezza della situazione questa deve avere un’esperienza considerevole.

–          e le ragazze?-

–          beh no… non in questo momento.. almeno niente di serio..

–          chiara mi ha parlato tanto di te, ti stima, dice che anche i tuoi compagni ti stimano molto  che sei un tipo  calmo e riflessivo.. –mah sarà dico imbarazzatissimo mentre mi appoggia una mano sul petto: il mio cuore è sui 150 battiti al minuto a rischio di  infarto.

–          Senti come ti batte il cuore ma hai le mani ferme – le sfiora- vedi Sergio è questo l’importante: è normale avere paura quello che conta è riuscire a controllarla.

–          Ci provo- sto mentendo: sono nel panico più assoluto le mani stanno ferme perchè paralizzate

Sorride ancora  – vedi Sergio, te ne sarai accorto da solo, non è un caso che tu sia qui con me ha organizzato tutto chiara era un po’ che ti teneva d’occhio, vedi , la nostra colonna Milanese ha subito delle perdite, alcuni arresti importanti negli ultimi mesi, avremmo bisogno di nuove leve, niente teste calde persone fredde, riflessive gente che ha un lavoro normale una vita normale e non dia troppo nell’occhio tu saresti l’ideale-

Sono tramortito mi manca l’aria di colpo la riconosco, mi vengono in mente le sue foto su tutti i giornali, sono un pirla : è evidente.

Che hai stai male sei bianco

No niente soffro un po’ di vertigini, forse meglio se andiamo dentro.

Naturalmente non devi rispondermi subito ci facciamo vivi noi tra una decina di giorni., adesso è meglio che vai-

–          beh si penso di si allora ciao-

–          Ciao-

–          Ah Francesca-

–          Si

–          Niente. Buona fortuna

Annunci

Informazioni su limiteumano

Racconti possibilmente umoristici
Questa voce è stata pubblicata in Racconti, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...