Vendo l’ultima renna e vado a Cuccureddu

Lato A

suona il tubofono

lim. Um. – Pronto… Pronto? ….c’è qualcuno ? …..chi è?…. vieni fuori lucertolino

Noicchiero delle meste Paludi: …bongiorno (sono le sei di sera) ehm..sono.. Delle meste Paludi Nocchiero.. è il limite umano? avrei ricevuto un suo cablogramma. Disturbo?

LU- non disturda! dica dica, orsù non abbia timore!

NMP: – (ha un fortissimo acento paludoso) cosa dico?

LU – ha detto che ha ricevuto il cablogramma, esso contiene due proposte commercali alternative, cosa vuole? il tirannosauro o il ciuaua?

NMP – ehm non trovo il cablogramma? ma che differenza c’è?

LU il tirannosauro è grossissimissimissimo, puzza di castoro, mangia 18 tonnellate di foraggio al giorno e costa ventimilioni di conchiglie, il ciuaua è un cagnetto del cacchio, pesa tre etti, mangia una scatola  di cioppi can, puzza di cane e costa sei sassolini. Dipende un po’ dall’uso che ne vuole fare

NMP mah va bene

LU va bene cosa? il cane o l’animale preistorico? ce l’ha un giardino almeno, perchè  sa il tirannosauro in tinello non è indicato

Vice pantegana: ride dalla sua postazione rotolandosi per terra e additando LU alle colleghe

NMP quello scritto nel cablogramma

LU si, ma abbia pazienza sono due cose diverse

NMP diverse come?

LU senta io guadracaso paserei domani per le Meste Paludi ne parliamo a voce

NMP (solevato) ah va bene a domani

Lato B

Eravamo il mio socio ed io in Lapponia, ci eravamo stufati di pescare, lì i pesci hanno due mesi di luce, poi gela tutto e sono cazzi loro, quindi finchè possono abboccano, cosa che non sucede quasi mai da queste parti, avevo appena finito di mangiare due lucci da quattro chili, volevamo un po’ di mondanità.

Cialtrino (guida lappone): – Andate a Kautokino in Norvegia! è la capitale lappone: vedrete: costumi tradizionali, folklore, meraviglie-

Partimmo per Kautokino 350 kilometri di sterrato fetentemente polveroso, due microvillaggi per strada, tundra, spoglia, cielo plumbeo.

Arriviamo a Kautokino, nel frattempo ribattezzato Cuccureddu, uno dei posti più squallidi del globo da me visitati (e si che un po’ ho viaggiato).

Una strada deserta, un isolato centro commerciale-ferramenta-coop- venditore (carissimissimo) di alcolici.

Un benzianaio.

Il nulla.

Entriamo famelici nell’unico pub dove la cameriera sembrava imporarci con lo sguardo “violentatemi e sarò la vostra schiava purchè mi portiate via da questo cesso di posto”

Andammo via perplessi, rifiutando di deportare e schiavizzare la cameriera perchè cucinava male.

Scoprimmo poi che quel posto lì era il luogo dove il Lappone fallito, venduta la sua ultima renna, e ultima risorsa, si ritira aspettando di morire convertendo il sussidio statale di disoccupazione in vodka di patate.

Da allora il detto “vendo l’ultima renna e vado a Cuccureddu” è diventato per noi sinonimo di rinuncia, scoraggiamento e scoglionamento assoluto.

Quiz: ci vedete forse un legame tra il lato A e il lato B?

Aiutino…domani parto per le Meste Paludi col diretto delle 6,30

sotto il titolo una pittoresca veduta di Cuccureddu

Annunci

Informazioni su limiteumano

Racconti possibilmente umoristici
Questa voce è stata pubblicata in Luoghi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...